La cementazione è un processo mediante il quale si ha un apporto superficiale di carbonio nei materiali ferrosi. Si realizza per diffusione portando il metallo in campo austenitico alla presenza di un elemento (liquido, solido, o gassoso) in grado di cedere carbonio nelle condizioni di trattamento. La cementazione è eseguita su acciai legati e non legati a basso tenore di carbonio (inferiore allo 0,25%) ottenendo così, dopo tempra, innumerevoli vantaggi d’impiego.

In un pezzo cementato e temprato si ottiene la combinazione di tre importanti proprietà: resistenza all’usura per l’elevata durezza superficiale, tenacità del cuore e buona resistenza a fatica.

Prende il nome di CEMENTAZIONE CARBURANTE il trattamento superficiale per mezzo del quale un acciaio a basso tenore di carbonio viene carburato in superficie riscaldandolo in presenza di cementi che possono cedere carbonio.
 
Con la Cementazione si ottiene un aumento della durezza superficiale, mentre, il nucleo, che non viene carburato, rimane tenace.
La Cementazione si può eseguire per mezzo di cementi solidi, liquidi, o gassosi. Per il trattamento degli acciai che non presentano elementi di lega all’atmosfera cementante viene aggiunta dell’Ammoniaca che ha lo scopo di aumentare la temprabilità dello strato carburato. Questo trattamento prende il nome di CARBONITRURAZIONE.
Durante il processo di Cementazione vengono controllati, oltre ai parametri di temperatura, di permanenza e di durezza, la percentuale di carbonio dell’atmosfera cementante e la profondità di penetrazione del carbonio nel particolare.
 
La STTsrl dispone di tre forni a nastro dove i particolari vengono disposti sul nastro manualmente, alla fine de trattamento i particolari sono sgrassati in lavatrice a solvente e quindi, in forno a ciclone, subiscono il trattamento di rinvenimento.